Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Bologna 16 2014 "F1"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

ALL'INSEGUIMENTO DELLE MERCEDES

Domani il terzo appuntamento in Bahrain.

Debora Cheli            Tutto come previsto, o quasi. La doppietta Mercedes al Gp della Malesia, la prima dal 1955, quando al volante c'era Fangio, non ha stupito nessuno; le due monoposto di Lewis Hamilton e Nico Rosberg sembrano provenire da un altro pianeta. Troppo veloci, troppo perfette e, come ha affermato il team principal Toto Wolff, anche economiche. Insomma, alla scuderia di Brackley non manca davvero nulla per proseguire la serie positiva iniziata a Melbourne, e proseguita a Sepang con la vittoria di Hamilton e il secondo posto di Rosberg. Ora non resta che amministrare il vantaggio anche domani in occasione del Gp del Bahrain. Al momento il team tedesco guida la classifica costruttori con ben 68 punti, mentre la McLaren insegue a 43. Ferrari è terza a quota 30, seguita dalla Williams a 20 lunghezze, ma risalgono anche le quotazioni della Red Bull, quinta grazie al terzo posto di Sebastian Vettel a Sepang, in un crescendo rossiniano che ha visto il team austriaco colmare buona parte del gap che solo pochi giorni prima dell'inizio del Mondiale sembrava molto più ampio. A deludere, invece, è stata la Ferrari. Fernando Alonso si è accontentato di un quarto posto, strappato a pochi giri dal termine della gara grazie al sorpasso su Nicolas Hulkenberg,  bordo della Force India. Non certo un fulmine di guerra. Eppure lo spagnolo mantiene la calma, ben sapendo che in una settimana non c'è stato tempo di fare modifiche alla vettura e che per la gara di domani è inutile farsi illusioni. "Non c'è molto che possiamo fare, perché si torna subito in pista – ha detto l'asturiano ad “Autosprint” -. Ma abbiamo ben chiaro come dobbiamo intervenire sulla monoposto in vista dei Gp di Cina e di Spagna. E lo faremo”. Poi ha sottolineato l'importanza di lasciarsi alle spalle Kimi Raikkonen: “Non è la posizione ideale per cominciare la stagione, ma la squadra sta facendo enormi sforzi per migliorare. Mi piacerebbe lottare per vincere, ma finché si sta davanti al compagno di squadra si sta facendo qualcosa di extra”. Il finlandese ha pagato una foratura alla gomma posteriore destra: pizzicato al via dalla McLaren di Magnussen, Kimi ha perso molto tempo ai box salvo effettuare una spettacolare rimonta dall'ultima alla dodicesima posizione. Domani, sfortuna permettendo, il ferrarista potrebbe tornare finalmente protagonista. L'appuntamento con il decimo Gp del Bahrain è fissato per le 17. Il circuito del Sakhir, lungo 5,412 km, si trova a Manama, in mezzo al deserto, per questo sono frequenti problemi di graining sulla pista. Il tracciato è stato disegnato da Hermann Tilke e prevede 15 curve e quattro rettilinei, in due dei quali è previsto l'uso del DRS: il dispositivo potrà essere attivato dopo la curva 10 e dopo l'ultima curva, appena prima del traguardo. Le ultime due edizioni del GP sono state vinte da Sebastian Vettel, mentre Fernando Alonso è il pilota che qui ha vinto di più, con tre successi, di cui l'ultimo risale al 2010 a bordo della Ferrari. Se i pronostici dovessero trovare conferma e la Mercedes s’imponesse anche al Sakhir, si tratterebbe della prima volta in assoluto sia per la scuderia tedesca, che per i suoi due piloti.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.