Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Livorno 18 2014 "F1"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

FERRARI NEL CAOS

Domani alle 9 (ora italiana) il GP della Cina. Domenicali lascia il Cavallino.

Debora Cheli

A due settimane dall'ultima gara in Bahrain, domani mattina si torna a correre per il quarto appuntamento del Mondiale di F1 sul circuito di Shanghai, l'ultimo in Oriente prima del rientro del Circus in Europa. Lungo 5,451 km, il tracciato è uno dei favoriti dei piloti, grazie alla larghezza della pista che offre possibilità concrete di sorpasso, specialmente sul rettilineo che va dalla curva 13 alla 14, dove si arriva a più di 310 km/h, così come su quello lungo le tribune centrali: in entrambi i settori è permesso il DRS. Destrezza e buoni riflessi sono indispensabili fra la curva 1 e la 4, senza dimenticare che tutto il circuito è molto esigente in fatto di gomme, benché le temperature attese per domani, attorno ai 20 gradi, e il tempo stabile non dovrebbero rappresentare un fattore critico per il surriscaldamento di pneumatici e motore. Oltre ai due piloti Mercedes, che sono naturalmente i favoriti dopo le due doppiette in Malesia e Bahrain, nemmeno Vettel è da sottovalutare: qui nel 2009 ha ottenuto la prima vittoria con la Red Bull e le prestazioni della sua RB10 sono in piena crescita. Anche il suo compagno di squadra Ricciardo ha il potenziale per fare bene e cercare riscatto, a maggior ragione dopo la conferma della squalifica che ha privato l'australiano del secondo posto a Melbourne. La FIA, riunitasi a Parigi lunedì scorso, ha bocciato l'appello presentato dalla scuderia austriaca a cinque ore dal termine della corsa. Secondo la commissione giudicante il team ha delle responsabilità concrete sull'eccessivo afflusso di carburante rilevato sulla monoposto di Ricciardo in Australia. Al di là della gara di domani, la Ferrari è stata al centro dell'attenzione dopo il terremoto interno che ha sconvolto i vertici della squadra. A tenere banco per tutta la settimana infatti sono state le clamorose dimissioni di Stefano Domenicali dalla direzione della gestione sportiva. L'aria che tirava a Maranello lasciava intuire già dopo l'appuntamento mondiale al Sakhir che ci sarebbero stati profondi cambiamenti; sabato scorso le prime indiscrezioni, poi lunedì lo stringato comunicato apparso sul sito ufficiale della rossa. In un breve messaggio per la stampa, Domenicali ha ammesso le proprie responsabilità per un inizio di stagione sottotono e per gli errori commessi nel recente passato in qualità di team principal della Scuderia. «Da capo, mi assumo la responsabilità – ha dichiarato –, come ho sempre fatto, della situazione che stiamo vivendo. Si tratta di una scelta presa con la volontà di fare qualcosa per dare una scossa al nostro ambiente e per il bene di questo gruppo, a cui sono molto legato. Ringrazio di cuore tutte le donne e gli uomini della squadra, i piloti e i partner per il magnifico rapporto avuto in questi anni. A tutti auguro che presto si possa tornare ai livelli che la Ferrari merita». Non è mancata una nota di stima per il Presidente Luca Cordero di Montezemolo, il quale ha già scelto il sostituto alla guida del muretto del Cavallino. Si tratta di Marco Mattiacci, attuale presidente e amministratore delegato della divisione Ferrari Nord America, il quale ha ottenuto nel 2012 il prestigioso premio di Executive Automotive, per aver realizzato un aumento del 20% delle vendite del marchio. Nessuna esperienza in F1 prima di oggi, un dettaglio non trascurabile e che lascia presagire che si tratti di una nomina di transizione, in attesa del nuovo Jean Todt. Si sono già fatti i nomi di Flavio Briatore e qualcuno ha ipotizzato il ritorno di Ross Brawn, anche se al momento l'ipotesi è poco probabile visto che l'inglese si sta godendo la pensione e la passione per la pesca. Anche se Mattiacci difficilmente sarà l'uomo della provvidenza, al nuovo direttore della gestione sportiva vanno riconosciute notevoli qualità come motivatore. Una ventata di aria fresca che non potrà che giovare al morale di tutto il team.



 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.