Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Napoli 19 2014 "Febbre da Cavallo"
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

FEBBRE DA CAVALLO

Aldo Colombo             Ecco dall’uovo di Pasqua saltar fuori dei capolavori che hanno esaltato il nostro trotto. Guidate eccezionali dei nostri massimi driver a conferma che in quanto a uomini e cavalli non siamo secondi a nessuno. Certo, il resto è un po’ da ricostruire ma è impossibile non sottolineare  il valore di certe imprese, ottenute perdipiù all’estero. Il weekend è stato magico per Enrico Bellei che ha colpito prima in Francia e poi a Torino. Pascià Lest nell’Atlantique di Enghien ha sottomesso in arrivo il favorito Univers de Pan dopo averlo seguito per tutta la corsa. La retta di Enghien è lunghissima, non finisce mai ed Enrico è stato semplicemente perfetto nel non anticipare lo sforzo, caricandosi come una molla il suo Pascià per dare lo spunto decisivo nel finale. Bellei ha caratura internazionale e non lo scopriamo adesso: vincere un gran premio in Francia resta comunque una grandissima impresa. E per non farsi mancare nulla Enrico ha bissato il giorno dopo nel Costa Azzurra torinese: disco rosso per il favorito Mack Grace e standing ovation per Napoleon Bar, con un’altra magata alle redini. Bellei ha giocato la carta della sorpresa, imponendo al comando un soggetto che al via non era andato mai così forte. Poi naturalmente Napoleon ci ha messo del suo, snocciolando frazioni impressionanti che hanno messo a tacere la progressione di un Mack grace ancora una volta ammirevole ma non vincente. Intanto, nella lontana Finlandia, colpiva in un altro gran premio Pietro il Grande (alias Pippo Gubellini) con la bellissima Prussia. Canter di salute, ossia vittoria facilissima, della portacolori della scuderia Werner che dopo lo spunto in terza ruota, ai 500 finali ha salutato la compagnia al nuovo record della corsa, 1.12.4 sui 2100 metri. Anche qui lezione di guida di Superpippo Gubellini che ha trovato la schiena giusta  e ha saputo aspettare in una corsa nella quale si è andati davvero molto forte. Questo Prix d’Etain Royal sembra davvero un feudo italiano visto che l’avevano vinto anche Marlon Om nel 2012 e Nesta Effe l’anno scorso. E Gubellini ancora una volta ha fatto vedere tutta la sua classe, confermando che con Prussia si trova alla grande, quinto gran premio in carriera e primo Gruppo Uno per la femmina che ha un coraggio tipicamente maschile. Insomma, dalla Francia alla Finlandia è volato alto il nostro tricolore, confermando il valore tecnico professionale del nostro sport. Basterebbe che lo Stato sistemasse le varie pendenze economiche e tutto andrebbe per il meglio perché i valori, come abbiamo visto, ci sono. Sfide al vertice, storie da raccontare, protagonisti italiani. Sembra incredibile, col corollario di brutte notizie, istituzionali ed economiche che schiacciano miserevolmente la nostra ippica. Eppure c’è sempre la luce della classe, dell’impresa inaspettata, a farci sperare nell’ennesima ricostruzione.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.