Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Editoriale 26.2
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L’Editoriale

di Beppe Vigani

  La noia è una brutta cosa, lo sa chi scommette, chi tarocca le partite. Balotelli si divertiva a tirare le freccette addosso ai ragazzini… Ognuno sconfigge il proprio fastidio, grana, grattacapo, insofferenza come meglio può. La cosa difficile è farlo con intelligenza. Già l’intelligenza. Vi sono un paio di aforismi che vale la pena di leggerli. Il geniale Woody Allen a tal proposito amava recitare che “Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile”. Sublime anche la frase dello scrittore francese François de La Rochefoucauld che con molto sarcasmo sottolineava che “un uomo intelligente si troverebbe spesso in imbarazzo senza la compagnia di qualche sciocco”. Sarebbe più facile scrivere di derby, ma qui il calcio sta respirando male, la stracittadina arriva vestita con eskimo e maglione di tutti i giorni. Come “Scommessopoli” negli anni Ottanta, Calciopoli nel 2006, la credibilità del calcio appare non superiore all’“Allenatore nel Pallone”, celebre film con Lino Banfi che imitava le peripezie dell’allenatore Oronzo Pugliese. Il presidente della Federcalcio ha chiosato che premiare uno che ha comportamenti normali (Simone Farina, giocatore del Gubbio, n.d.r.) è una cosa che deve far riflettere. Gli è andato a ruota Claudio Ranieri, che facendo i complimenti al giocatore eugubino, si stupisce dell’attenzione mediatica verso chi ha fatto il proprio dovere. Il dramma è che è tutto vero. L’omertà ha istruito processi monchi nel 1980, nel 2006, non rendendo giustizia alla verità, che alla fine è quella che vorremmo tutti.  Gli slavi  che hanno organizzato uno schema ramificato di partita da truccare hanno dato in mano la loro intelligenza per delinquere a degli sciocchi che sono stati la manovalanza di questa amnesia che versa il nostro il calcio (andare a rivedere la frase di La Rochefoucauld). Non crediamo che tutti siano corrotti, marci e gaglioffi. Qualcuno osserva che il “più pulito ha la rogna” e allora gli rispondiamo che non ha senso guardare il calcio in tv, gioire, piangere, esultare, andare allo stadio. Non è difficile fare gli imbecilli; l’intelligenza, invece, non si può trovare al supermercato. Crediamo nell’onestà intellettuale del campionato, fatto anche da persone, più o meno capaci. I gaglioffi e i filibustieri ci sono in chiesa, allo stadio, in politica e ai giardinetti. Difendersi da loro non è un reato.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.