Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Gilardino -il personaggio- 3.27
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il leader silenzioso sotto la Lanterna

 

Gila è sempre stato impeccabile nella sua professionalità. Ha sempre dato il massimo ovunque. Anche col Milan

di Debora Cheli

  Sapeva dell’interessamento del Genoa di Preziosi. Lo volevano in rossoblu già in estate. Ma la scelta fu sua e della Fiorentina, di rimanere ancora a Firenze. Rimase per continuare a essere il leader silenzioso di una squadra che di capi carismatici negli ultimi anni ne ha persi sin troppi. Un infortunio a Udine lo tiene lontano dai campi per due mesi. Iniziò così il lento ma inesorabile distacco dal mondo gigliato.

Emozioni viola. Ma il Genoa si è fatto di nuovo sotto nei primi giorni del mese di dicembre per poi chiudere la trattativa alla fine dell’anno. Se la trattativa è riuscita, il merito è del presidente Preziosi e del direttore Capozucca che hanno creduto davvero in Gila. “Mi sento di ringraziare entrambi per avermi dato fiducia e per avermi proposto un contratto importante, ma un ringraziamento sentito va anche alla famiglia Della Valle che mi ha dato la possibilità di passare tre anni bellissimi a Firenze, anni in cui ho vissuto tante emozioni e segnato tanti gol. E poi un grazie ai tifosi della Fiorentina che mi sono sempre stati vicino”.

In maglia viola Gila ha dato il massimo, come sempre, ne sono testimoni i suoi compagni nell’avventura toscana. “Se avessi tirato i remi in barca o spento la luce non avrei affrettato i tempi di recupero per rientrare dopo l’infortunio, me la sarei presa con calma. Invece volevo dare una mano alla squadra”. Dopo aver firmato col Genoa, Gila ha sentito il presidente Della Valle. Si sono lasciati in maniera cordiale e leale, con la correttezza e la stima che ci sono sempre state tra i due. “Nei tre anni e mezzo che sono stato a Firenze i Della Valle mi hanno dato tanto”. E ora, il mare della Liguria, Genova per quel ragazzo nato nello stesso paese di Ezio Greggio, a Cossato, in provincia di Biella. La sua Cossatese è un ricordo, il leader silenzioso oggi è un gitano professionista del calcio.

  Chi è Alberto Gilardino  -  Nato in provincia di Biella il 5 luglio del 1982, Alberto Gilardino è da poco passato al Genoa. Campione del Mondo con la Nazionale nel 2006, a livello di club è stato campione d'Europa nel 2007 e campione del mondo per club sempre nel 2007 con i colori del Milan. Abile sia di testa che in acrobazia, predilige farsi servire in area di rigore dove può sfruttare le sue doti di tempismo e opportunismo.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.