Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Luciano Moggi 6 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Intervista esclusiva a Luciano Moggi

Il direttore d’orchestra

Incontro eccezionale per Stadio 5 con l’ex dirigente della Juventus. Che plaude la Juventus. Tira le orecchie all’Inter. E soprattutto boccia l’acquisto di Tevez al Milan

di Beppe Vigani

  Luciano Moggi, basta la parola. Qualcuno dice il cancro dello sport pallonaro degli anni 2000, noi ci permettiamo di dare credito ai fatti, ma non agli asini che volano. Tutto così troppo facile, che qualcuno alla fine ci ha anche creduto. Sono passati quasi sei anni da quel maggio maledetto e da lì di acqua ne è passata sotto i ponti. Siamo riusciti a raggiungere l’ex direttore generale della Juventus (grazie al collega e amico Pompilio) e abbiamo cercato di capire il suo pensiero di questo campionato, così lontano dai suoi, dove giocavano Cannavaro, Vieira, Trezeguet, Thuram e compagnia cantante.

Come sta, direttore?

“Niente male, davvero. Mi sto riposando”.

Cosa pensa di questa sessione di mercato?

“Niente di particolare. È un momento molto difficile, non solo perché mancano i soldi, ma anche perché di giocatori veramente bravi non ce ne sono”.

 

La Juventus come si sta muovendo?

“Sta facendo un’ottima stagione, complimenti a Conte. Stanno facendo cose con intelligenza e il campionato la sta premiando”.

Non le sembra che manchi un po’ di qualità, corre molto, a volte troppo. Manca un altro Pirlo. È d’accordo?

“Io la vedo così. Guarin è un ottimo giocatore, ma è uno che può sostituire Pirlo. Per me il problema non è quello. Bene sta facendo per aver puntato gli occhi su Caceres, così Chiellini torna nella sua posizione più congeniale che è quella di centrale”.

Niente a che vedere con la sua Juve, però…

“Matri è un discreto giocatore, Borriello è un discreto giocatore, Vucininic è un buon giocatore. Ma in questa squadra, Pirlo a parte, manca il… grandissimo giocatore. Il vero problema è questo. La mia Juventus era un’altra cosa. Noi potevamo giocare anche male, ma alla fine avevamo Ibrahimovic, Trezeguet, Del Piero, Vieira che, prima o poi, la palla la buttavano dentro”.

Senta direttore, ma perché secondo lei Thiago Motta andrebbe volentieri al Psg per milione di euro in più, mentre Tevez vorrebbe vestire la casacca del Milan, tagliandosi lo stipendio, rifiutandosi di andare al Psg?

“Il Motta che ho visto giocare a Napoli non credo lo rimpianga nessuno (dice ridendo, ndr), per cui se va via farebbe anche un piacere a qualcuno. Per quanto riguarda Tevez, bisogna conoscere il personaggio. Lui è un ottimo giocatore, è un combattente, ma nel Milan occuperebbe il ruolo di Robinho. A dire il vero, il Robinho che ho visto contro la Lazio è difficilmente sostituibile, anche se Tevez è un bell’attaccante”.

Ma lei lo prenderebbe?

“No, tutt’altro. Io mi terrei Robinho, ma Galliani che non è un pivello ha visto l’affare e allora ha provato a portarlo al Milan. Io credo che ci arriverà, non so quando, ma arriverà. Detto questo, uno come Tevez serve per rendere più competitiva la squadra, è ovvio”.

Passiamo all’Inter. Che dice di Ranieri?

“Sta lavorando bene, è riuscita a portare la squadra dal quartultimo posto al quarto. La storia, però, parla chiaro. Col Chelsea è arrivato secondo, con la Roma è arrivato secondo…”.

Come mai con Gasperini i giocatori non rendevano al massimo e con Ranieri, invece, è cambiato tutto?

“Vede, i giocatori seguono di solito gli allenatori che li fanno giocare per le caratteristiche che hanno. Non è colpa di Gasperini, che è un bravo allenatore. Anzi, la scelta di Gasperini era anche giusta, soltanto che chi l’ha chiamato doveva sapere che aveva un suo credo. Di solito, bisogna avere dei giocatori con le caratteristiche che si sposano con quelle del tecnico, in questo caso, probabilmente, Gasperini è stato chiamato soltanto per riempire il posto da allenatore”.

Chi vince lo scudetto?

“La squadra più forte è sicuramente il Milan. Ma la Juventus sta giocando e fino alla fine dirà la sua”.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.