Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Coppa d'Africa 9 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Una regina per il Continente Nero

Si è registrato un tasso tecnico sotto la norma, nella competizione. Delude anche la Costa d’Avorio. Che tuttavia con Drogba finisce in finale contro lo Zambia

di Luigi Sada

  Coppa d’Africa al capolinea. Stasera a Libreville, in Gabon, finalissima per il titolo fra lo Zambia e la Costa d’Avorio, due formazioni, che pur senza destare grandi entusiasmi, sono riuscite a staccare il biglietto per la sfida conclusiva di una manifestazione purtroppo tecnicamente sotto tono per la mancanza delle più importanti big del Continente Nero. A questo appuntamento del 2012 non c’erano, in quanto eliminate a sorpresa nelle qualificazioni, l’Egitto, campione uscente, il Camerun di Eto’o, il Sud Africa, l’Algeria e la Nigeria, e di conseguenza i venti giorni di partite sono state un autentico flop. Stadi vuoti, a parte le gare giocate dai due paesi organizzatori (Gabon e Guinea Equatoriale dove imperavano in tribuna i generali con cinque stellette visti anche nel film di Alberto Sordi “Finchè c’è Guerra c’è Speranza”), e tasso tecnico veramente basso. Compreso quello della favoritissima squadra di Drogba, vale a dire la finalista di oggi, giunta in dirittura d’arrivo per la pochezza delle avversarie. Gli ivoriani, inseriti del gruppo B, hanno battuto a fatica il Sudan, il Burkina Faso e l’Angola, Poi hanno tolto di mezzo la Guinea Equatoriale e in semifinale, giocando una partitaccia, hanno avuto la meglio di stretta misura sul Mali grazie alla dea bendata. L’altra finalista, lo Zambia, è stata invece un po’ una sorpresa: nel proprio girone è riuscita a mandare a casa il favorito Senegal e l’altra sera, nel match di Bata per l’accesso alla finalissima, ha steso un Ghana presuntuoso e capace di gettare alle ortiche un successo quasi scritto in partenza. Asamoah, talento dell’Udinese, si è fatto addirittura parare un rigore regalato dall’arbitro all’inizio di partita. Il Ghana, con il milanista Muntari impiegato solo negli ultimi cinque minuti, dopo il gol incassato da Mayuka, ha tentato di rimontare lo svantaggio ma neanche le uscite a farfalla, cioè a vuoto, del portiere zambiese Mweenne hanno trovato qualcuno dei ghanesi pronto a gettare la palla in rete. Adesso lo Zambia attende il miracolo. Stasera a Libreville si giocherà il titolo. L’impegno arriva proprio nella ricorrenza della caduta dell’aereo di diciotto anni fa quando l’intera squadra zambiese perì nell’incidente.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.