Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Teatro 10 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Storie di Malamore secondo Lucrezia 

Lucrezia Lante della Rovere torna per due date speciali allo Spazio MIL di Sesto San Giovanni con lo spettacolo tratto dal testo di Concita De Gregorio

di Alessia Scurati

  “Malamore” è una storia di donne. È la storia di come siano capaci di sopportare il dolore, di come ci convivano da sempre, di come lo possiamo superare. Nato come saggio dalla penna di Concita De Gregorio, “Malamore – Esercizi di resistenza al dolore” viene ormai portato da due stagioni in scena, con grande successo, da Lucrezia Lante della Rovere.

   L’attrice dà voce e corpo alle storie in rosa di queste donne anticonformiste non per scelta, ma per destino. Sulla scena spoglia si nota solo lei, accompagnata dalle note del pianoforte di Vicky Schaetzinger, per raccontare tante storie tenute insieme dalla sua straordinaria capacità di narrazione. «Le donne provano la temperatura del ferro da stiro toccandolo. Brucia ma non si bruciano. Respirano forte quando l’ostetrica dice “non urli, non è mica la prima”. Imparano a cantare piangendo, a suonare con un braccio che pesa come un macigno per la malattia, a sciare con le ossa rotte», scrive Concita De Gregorio per raccontare le storie di queste donne comuni che spesso non sanno ribellarsi agli uomini della loro vita e dare voce al loro dolore. Sulla scena, in effetti, uomini non ne compaiono, se non citati nel flusso narrativo per il quale l’attrice fa da portavoce. «Lucrezia è lo strumento vitale di quest’opera. Con la sua luce e la straordinaria umanità e bravura mette a servizio anima e voce tutte queste urla di donne che sottovoce chiedono di essere ascoltate», è il commento di Francesco Zecca, regista dello spettacolo e unico uomo con voce in capitolo sul “Malamore”. Di episodio in episodio la voce dell’interprete ci narra, tra le altre, di Dora Maar, musa di Pablo Picasso, usata e poi gettata dall’artista, ma capace di rifarsi una vita, dell’artista figurativa Louise De Bourgeois, che ha durante la sua vita visse la lenta ascesa delle donne verso la consapevolezza dei loro diritti e li testimoniò con opere di dissacrante scabrosità di tematiche sessuali e familiari. Accanto alle storie di donne famose e note per la loro biografia ci sono anche quelle che rappresentano un campionario di donna comune, come la squillo-manager con tanto di segretaria, o la giovane cinese torturata dai nonni per il solo fatto di essere nata femmina, o ancora la mamma vittima inconsapevole di pargoli mai cresciuti. Lucrezia Lante della Rovere le impersona tutte con maestria e sensibilità, con passione complice e con un ammirevole impegno civile.

Malamore – Esercizi di resistenza al dolore, di Concita De Gregorio, con Lucrezia Lante della Rovere, regia di Francesco Zecca, al pianoforte Vicky Schaetzinger, 18 e 19 febbraio, Tieffe Teatro Menotti Spazio MIL Sesto San Giovanni (MI)


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.