Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Editoriale 11 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L’Editoriale

di Beppe Vigani

  Inter-Bologna capita a proposito. I nibelunghi stanno cercando il tesoro nascosto, ma non si è capito ancora chi è Sigfrido. Nel club nerazzurro è questo il problema. La società sta diventando piccola sotto i colpi delle ultime sconfitte, cresciute in modo allarmante. Il Novara è arrivato al Meazza e non gli è parso vero di trovare un tesoro, neanche troppo nascosto, e portarselo via. Tre punti scippati all’Inter per rimpinguare una classifica davvero troppo povera. Il problema, però, non è questo. Perdere con l’ultima in classifica non è un peccato mortale, diventa diabolico perseguire nell’errore. I nerazzurri hanno lasciato sul campo ben sei punti alla simpatica matricola piemontese e questo è allarmante. Non è sul nostro giornale che facciamo processi, ma cercare di capire ci sembra il minimo. Come fa una squadra a vincere sette partite consecutive (derby compreso) e poi perdere con chiunque (è già capitato col Lecce e domenica scorsa col Novara, due compagini che stanno giocandosi la salvezza)? Dopo la vittoria con la Lazio (tra l’altro immeritata) che cosa è successo ai Ranieri-boys? I problemi sono cominciati quando Sneijder è tornato in pista. L’olandese non può essere impiegato nel 4-4-2, modulo vincente nella catena di successi, e ha gettato un dubbio grande come una casa al tecnico testaccino, che ora è in balia delle onde di un mare sin troppo agitato. La stampa, l’ambiente, i tifosi sono tutti appollaiati a chiedere la sua testa, ma pensiamo che non sia quella la soluzione. Bisogna fare chiarezza in una società troppo statica sul mercato, dove sta cedendo il fianco a qualsiasi richiesta. Thiago Motta è partito per Parigi, una stretta di mano e arrivederci. In mezzo al campo adesso l’Inter non ha un playmaker e prova a fare necessità virtù. Troppo poco, visto che la sconfitta col Novara è ben più pesante del risultato stesso. Tra i giocatori sta serpeggiando la sensazione di consegna delle armi, che la guerra è finiti, tutti vinti e tutti prigionieri. A giugno Sneijder dovrebbe andare in Inghilterra, Maicon, nonostante abbia rinnovato il contratto, è un pezzo richiestissimo. Lo smantellamento della squadra campione di tutto nel 2010 è cominciato con la cessione di Eto’o, ora si stanno pagando le conseguenze. Gli allenatori che arriveranno (se arriveranno) saranno presi per riempire un posto, non per portare avanti un progetto. Benitez e Gasperini erano state prime scelte, tutti sapete come è andata a finire.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.