Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Boxe 12 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Gabibbo vuole la corona

 Il pugile milanese affronta a Pavia il campione di Civitavecchia Branco, per la cintura mondiale Silver dei massimi leggeri

di Beppe Vigani

  Giacobbe Fragomeni (già vincitore della corona mondiale nel 2008) il 17 marzo al PalaRavizza di Pavia sfiderà Silvio Branco (anch’egli più volte campione mondiale) in un “derby italiano” fra ultraquarantenni con in palio la cintura mondiale Silver Wbc dei pesi massimi leggeri. Il vincitore sfiderà poi il polacco Krzysztof Wlodarczyk, per il titolo assoluto della categoria. In programma nella stessa serata anche altre tre sfide, tra cui quella per il campionato dell'Unione europea dei pesi leggeri fra Luca Giacon e il polacco Krzysztof Szot. Tornando al match tra i due “vecchietti terribili” (Fragomeni 42 anni, Branco 45), sarà un evento da non perdere, visto che in questo periodo la boxe italiana non ha tanti incontri interessanti in circolazione, soprattutto, a livello internazionale.

Giacobbe, un incontro tra anziani…

“Non diciamo sciocchezze. Per quanto riguarda Silvio non lo so, ma io dentro mi sento un ragazzino. Mi alleno come un forsennato, faccio quasi venti chilometri al giorno, ho un entusiasmo che arriva alle stelle. Sono sicuro che metterei sotto ancora un sacco di ventenni…”.

Qual è il segreto?

“Amo quello che faccio. Questo è il segreto. Ho la fortuna di fare ciò che mi piace. Non è per i soldi che lo faccio. Non ho mai fatto la boxe per farmi i soldi, anche se è chiaro che non ci sputo sopra. Ma il concetto è questo: faccio questo sport da sempre e solo pensare che un giorno dovrò smettere mi sento male. Sono consapevole che non ho tanti anni davanti a me, ma fin quando posso continuo. Poi vedrò…”.

Quali sono le sue caratteristiche. Lei è un fighter, se non sbaglio…

“Sì, esatto. Sono uno che non dà respiro all’avversario, cerco di non dargli respiro, cerco di metterlo all’angolo e avanzo in continuazione. Non mi fermo mai. Piedi ben piantati a terra e cerco di non far muovere troppo l’avversario”.

Le caratteristiche del suo avversario sono molto diverse dalle sue?

“Assolutamente sì. Lui ha più allungo, proverà a tenermi a distanza, cercherà di farmi scoprire per colpirmi di rimessa. Cercherà di muoversi il più possibile per disorientarmi e per non farmi trovare la stabilità con i piedi. Proverà il contropiede, se abbasserò il ritmo. È un pugile molto forte Silvio, ma io mi sto preparando al meglio perché voglio vincere”.

Come mai non ci sono giovani di talento, in questo sport?

“È un lungo discorso. In Italia ci sono tanti problemi. In Germania c’è più movimento e di conseguenza le tv coprono d’oro gli eventi, la pubblicità risponde bene e il gioco è fatto. È un business diverso, qui non c’è voglia d’investire, forse è un fatto culturale. Certo che ha ragione: sarebbe bello vedere un nostro pugile giovane sfidarsi per un mondiale, ma quei tempi sembrano finiti. Spero che questo momento passi in fretta, perché la boxe è un bellissimo sport e insegna dei valori nobilissimi”.

Possiamo puntare su di lei, allora?

“Sicuramente. Sto entrando in forma e nel giorno del match sarò a posto al cento per cento”.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.