Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Allegri "il perwsonaggio" 12 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Un toscanaccio col vizio del trionfo

Il 23 gennaio gli è stato conferito il premio come Migliore Allenatore AIC del 2011

di Alessandra Caronni

  Sono le sue ultime parole, queste, a ridosso dell’ultimo turno di campionato. “Mi sarei molto divertito se, quando Chiellini ha segnato il goal schiacciando il suo avversario, l'arbitro avesse annullato il gol: invece, per fortuna, lo ha convalidato...”. Massimiliano Allegri ha poi chiarito: “Fortunatamente è andata così, altrimenti saremmo andati avanti tutta la settimana con la messa, gli arbitri, le robe... Ma l'arbitro non è che è stato impeccabile perché non ha fischiato fallo. Bisogna pensare solo alla partita e smetterla, visto che noi non abbiamo mai parlato degli arbitri”. Ama puntualizzare, Allegri. Sembra abbia ancora oggi la verve di quando iniziò la carriera di allenatore sulla panchina dell'Aglianese, nella stagione 2003-2004 in C2. Anche quando era alla Spal e al Grosseto in Serie C1 le cose non erano poi tanto differenti.

Allegri ha carattere e come tutti i toscani recapita i propri pensieri direttamente al mittente a con non poca ironia. Così, con filosofia, pochi giorni dopo l'esonero con il Grosseto, nel 2006, è stato chiamato dall'Udinese per affiancare Giovanni Galeone come “ottimizzatore del lavoro” (un ruolo ricoperto fino a gennaio 2007, quando lo stesso Galeone fu mandato via dalla società friulana). Avendo già lavorato per un'altra squadra nel corso della stagione 2006-2007, l'Udinese non ha potuto tesserare ufficialmente Allegri che nel dicembre del 2007 viene squalificato per tre mesi per essersi ufficialmente seduto in panchina. Nel giugno 2007 è stato scelto come allenatore del Lecco, squadra neopromossa in Serie C1, ma dopo poche settimane ha lasciato l'incarico a causa di divergenze con la società. Testa calda? Non tanto. Nella stagione 2007-2008 guida il Sassuolo e il 29 maggio firma col Cagliari. Ha autostima e pensa in grande sino in fondo e infatti il 25 giugno 2010, tramite un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, il Milan annuncia il suo ingaggio.

L’esordio ufficiale con i rossoneri è il 29 agosto del 2010 (in casa e contro il Lecce, 4-0). Nella penultima gara del girone d'andata, disputata il 6 gennaio 2011 in trasferta contro il Cagliari vinta per 0-1, il Milan, sotto la sua guida, conquista il titolo di campione d'inverno con una partita di anticipo. Il 7 maggio 2011 vince lo scudetto con due giornate d'anticipo grazie allo 0-0 contro la Roma. Oltre ad aver riportato la vittoria del campionato al Milan dopo 7 anni, è diventato anche, da quando si assegnano i 3 punti per la vittoria, il secondo allenatore più giovane a vincere questa competizione dopo Roberto Mancini. Il 6 agosto scorso ha vinto con il Milan la Supercoppa italiana battendo a Pechino l'Inter per 2-1. Il 13 gennaio ha prolungato il suo contratto con la società rossonera fino al 30 giugno 2014.

Chi è Massimiliano Allegri

Nato a Livorno l’11 agosto del ’67, Massimiliano Allegri, ex centrocampista per diversi club come Cuoiopelli, Livorno, Pisa, Pavia, Pescara, Cagliari, Perugia, Padova, Napoli, Pistoiese e Aglianese, è alla guida del Milan dal 25 giugno del 2010.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.