Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Juventus "la partita" 12 2012
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Milan, allontana la Juve

 Al Meazza ci si gioca una fetta importante del campionato, ma il match di oggi potrebbe anche non essere decisivo

di Alessia Scurati

  Largo al gioco, adesso. Si spengano, per un attimo, in attesa del fischio finale, tutte le polemiche andate in onda prima di questo Milan-Juventus, che tanto hanno indispettito allenatori e dirigenze. Questo sabato è il giorno in cui uno tra Milan o Juve potrebbe dare uno scossone importante, almeno dal punto di vista psicologico al Campionato in corso. Per il Milan è la prima vera ghiottissima occasione per mettere le mani su uno scudetto che si sta dimostrando più sfuggente del previsto. La Juventus di Conte, partita in sordina e con gli sfavori del pronostico, una volta issatasi in cima alla classifica ha deciso di rimanerci attaccata con le unghie e con i denti, trasformando il Campionato del Milan in una corsa ad handicap, piuttosto che in una passeggiata di salute, quale si era prefigurato a bocce ferme.

I rossoneri, però, restano la squadra da battere in questo torneo e anche se finora hanno incassato due sconfitte su due negli scontri con la Vecchia Signora sperano che la terza sia la volta buona, anche in virtù di un trend positivo che il Milan sta cavalcando egregiamente. Sebbene l’infermeria di Milanello resti affollata, lo spirito del Diavolo si è ritemprato negli spogliatoi dello stadio Friuli. Le vittorie contro Udinese, Arsenal e Cesena hanno fatto ritrovare ad Allegri e ai suoi uomini le certezze della scorsa stagione. Vedere la parabola di Robinho per crederci: fino a un mese fa sbagliava qualunque gol davanti al portiere, stasera, dopo le ultime prestazioni esaltanti avrà il compito di guidare l’attacco milanista. Stesso discorso per Muntari, scaricato dall’Inter, che segna all’esordio e si ritrova titolare nella gara dell’anno contro la Juve.

Conte, dal canto suo, non ha troppi problemi di formazione. L’unico assillo è stato scegliere il duo di bomber d’attacco per affossare questo Milan. Alla fine Matri e Vucinic hanno battuto la concorrenza e sulle loro spalle cadrà la responsabilità di cercare l’affondo nella difesa del Milan. La chiave del successo bianconero, però, risiederà, stasera come non mai, nei piedi di Pirlo, l’ex scaricato che vuole imporsi con la nuova maglia zebrata. Per la Juventus vincere è obbligatorio tanto quanto lo è per il Milan, visto che in questo momento, causa recupero col Bologna, sono i bianconeri che stanno dietro. Battere gli avversari, tuttavia, potrebbe non bastare né alla Juve né al Milan: la Madama ha già mostrato un’insana tendenza collezionare pareggi con squadre abbordabili, mentre il Milan sembra atteso da altri impegni di Champions che potrebbero rallentare la corsa verso il Tricolore. Non ci sarà Ibrahimovic, che finisce di scontare la sua squalifica. L’8 maggio 2005 la Juventus seppe vincere uno scudetto a San Siro senza lui, reo di aver cravattato Cordoba. I milanisti, stasera, stanno già incrociando le dita.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.