Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Teatro 16 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Dieci anni di Uovo

Ritorna il 21 marzo l’evento di performing arts più atteso con ospiti stellari

di Alessia Scurati

  Sono già passati 10 anni dal primo Uovo. Una rassegna che con l’andar del tempo ha catalizzato sempre più consenso di pubblico e di critica, fino a diventare un must per tutti gli appassionati di arte intesa come performance visiva e artistica. In Italia è un festival unico nel suo genere, che suscita curiosità immediata per l’interdisciplinarietà che lo rende un “progetto indisciplinato sulla contemporaneità”, come recita il manifesto della sua presentazione. Quest’anno, visto che Uovo di appresta a spegnere le prime dieci candeline, la lista degli artisti-performer che prenderanno parte alla rassegna è davvero notevole.

Primo tra tutti è da notare il ritorno in Italia di William Forsythe, il pluripremiato artista e coreografo americano, vincitore, tra l’altro del Leone d’Oro alla Biennale di Venezia nel 2010. Forsythe torna in Italia con la sua compagnia dopo quasi dieci anni dalla sua ultima apparizione e presenterà alla Triennale di viale Alemagna una videoinstallazione su quattro schermi di grandi dimensioni, dove verranno proiettati tre differenti video.

Altri nomi di primo piano sono la Socìetas Raffaello Sanzio di Romeo Castellucci, una delle compagnie di ricerca più conosciute, che a Uovo presenteranno “Storia dell'Africa Contemporanea Vol. III” e una mostra fotografica curata dall’artista Luca Del Pia sui lavori storici della Socìetas, dall’Amleto al pluripremiato Genesi (alla Fabbrica del Vapore di Via Procaccini).

Oltre a questi nomi ci saranno anche due tra i coreografi più noti a livello internazionale coreografo Virgilio Sieni e Jérôme Bel, nomi storici del festival. Accanto a questi, però, spazio anche ai giovani: da Giuseppe Chico e Barbara Matijević, a Plumes dans la tête, Dewey Dell e Pathosformel, la fenomenale compagnia premio Ubu 2008, che occuperà una delle sale del Teatro Franco Parenti per presentare al pubblico “Alcune primavere cadono d’inverno”, spettacolo realizzato insieme ai Port-Poyal, gruppo “di culto” dell’elettronica.

Uovo, però è anche musica e in collaborazione con Club To Club, vedremo all’opera alcuni dei nomi più interessanti dell’elettronica contemporanea: Spencer (Numbers), Actress e il live set di 'O’ (leggi ‘One Circle’), progetto firmato da tre promettenti produttori italian (VagheStelle, Stargate, A:RA).

Uovo Performing Art Festival, dal 21 al 25 marzo, Teatro Franco Parenti, Triennale di Milano, Cattedrale c/o Fabbrica del Vapore - info e programmi: www.uovoproject.it


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.