Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
L'Editoriale 20 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L’Editoriale

L’occhio umano tradisce il calcio

di Beppe Vigani

  Malinconia canaglia. Cento anni e più per non capire quando una palla è entrata oppure no. Più di un secolo è passato dal primo gol, ma non è cambiato ancora nulla. Che tristezza. Le tv si sfregano le mani, i giornali vendono qualche migliaio di copie in più e i tifosi passano in rassegna le contumelie del caso. E intanto il gioco del pallone è tradito continuamente dagli occhi umani, che non possono trasformarsi in macchine tecnologiche. C’è distrazione nei piani alti della Fifa, è il caso di dirlo. Il massimo organo calcistico mondiale non ha preso ancora una decisione. Michel Platini e Sepp Blatter litigano, ma intanto il tempo passa e l’essenza del calcio rimane esclusivamente ancora nelle mani della terna arbitrale, non sempre all’altezza. Il Milan, in testa meritatamente a questo campionato, sta subendo l’inverosimile, ma nessuno può togliere dalla testa che i gol di Muntari e Robinho non concessi sono frutto di disattenzioni più o meno grossolane. Decisioni che potrebbero alterare la corsa per lo scudetto, ma che non devono creare o reiterare la cultura del sospetto, di cui in Italia ne siamo grandi maestri. Mi permetto di criticare la strategia della Juventus.

L’a.d. dei bianconeri Giuseppe Marotta, il presidente Andrea Agnelli e il tecnico Antonio Conte hanno cominciato la litania dei rigori negati, poi sapete quel che è successo, è arrivato il silenzio stampa, poi ancora attacchi da parte della dirigenza… Insomma, il segno dell’insicurezza che si sta facendo largo tra gli uffici di Corso Galileo Ferrari non è neanche tanto latente. L'insicurezza è subdola, ti invade poco alla volta fino a condizionare tutto ciò che fai; fino a farti somigliare all'immagine che gli altri hanno di te”. Un aforisma che dedico volentieri ai tifosi juventini, soprattutto ora in questo periodo, nel quale in due mesi potrebbero perdere sia lo scudetto, sia Del Piero, il più grande giocatore bianconero degli ultimi vent’anni. L’ultimo pensiero lo dedichiamo al preparatore dei portieri del Pescara, Franco Mancini, deceduto a soli 43 anni. Una scomparsa che ha addolorato Zeman e tutta la città adriatica. L’ultimo strale a chi non ha rinviato il match Pescara-Bari, nonostante la richiesta dei padroni di casa. Mi viene in mente una parolaccia. Ma farei pubblicità a Marco Masini ed essendo un giornalista mi è vietato.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.