Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Fiorentina "gli avversari" 20 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

I Viola vedono nero

La Fiorentina arriva a Milano con poche speranze. E cerca di cacciare lo spettro della B

di Alessia Scurati

  Dicono gli esperti che se si lavora in un ambiente felice, si lavora meglio. A Firenze, l’ambiente è in subbuglio da inizio stagione e i risultati della Fiorentina di quest’anno fanno davvero rabbrividire, forse anche proprio per l’ambiente di rabbia e scontento che circonda i Viola. L’esonero di Mihajilovic avrebbe dovuto ridare verve a una squadra che fino a un paio di stagioni fa poteva competere per l’Europa, ma anche sotto la guida di Delio Rossi l’andamento dei toscani in Campionato è rimasto lento e dimesso.

Delle quindici partite disputate dalla Fiorentina fuori casa finora, solo una ha fruttato ai viola tre punti: la vittoria per 3-0 con il Novara, ultimo della classe, lo scorso 8 gennaio, nella diciassettesima giornata di Campionato. Il ruolino di marcia della squadra fuori dall’Artemio Franchi conta, infatti, a parte quest’unica eccezione, ben 6 pareggi e la bellezza (si fa per dire) di 8 sconfitte, con una media in trasferta da retrocessione.

Proprio lo spauracchio della Serie B potrebbe essere l’unica molla in grado di riaccendere questa sera la scintilla dell’orgoglio viola, che arrivano a San Siro quartultimi, con 5 punti di vantaggio sul Lecce, prima delle inseguitrici e prima squadra della zona calda in classifica, ma con un calendario che nelle prossime giornate si preannuncia complicato. Dopo il Milan, arriveranno un Palermo in ripresa, la Roma in lotta per l’Europa e l’Inter che vuole salvare l’onore.

Il trend dei Gigliati, però, vede il Milan favoritissimo sulla carta. Nelle ultime quattro partite la Fiorentina ha ottenuto un solo punticino, frutto del pareggio esterno per 2-2 con il Genoa, altra squadra che in questo momento sta facendo tutt’altro che bene. Come se non bastasse, in questi quattro turni i gol subiti sono stati 10, un numero che parla da sé sulla fragilità strutturale della difesa toscana.

Il Milan, dal canto suo, vorrà fare una bella prova anche solo per il gusto di concretizzare con un risultato chiaro sul campo, la superiorità tecnica vista all’andata. Lo 0-0 del Franchi fu l’inizio della fase della discordia tra il Milan e gli arbitri con la società rossonera a reclamare per i rigori non dati sul fallo di mano di Berhami e per la trattenuta su Ibra, oltre al gol annullato a Seedorf. Si gridò allo scandalo per l’arbitraggio di Mazzoleni e la rincorsa alla Juventus subì qualche ritardo.

Curiosamente, da tre anni a questa parte Mila – Fiorentina finisce sempre con lo stesso risultato: 1-0 per i rossoneri. La scorsa stagione fu il solito Ibrahimovic a decidere, con una mezza rovesciata antologica. Nel 2010 era invece stato Ronaldinho su rigore a decidere per i rossoneri, mentre nel 2009 uno straripante Pato aveva griffato con una prodezza la vittoria milanista dopo soli sette minuti di partita. Siccome non c’è due senza tre, e il quattro vien da sé, i rossoneri dovrebbero poter stare tranquilli e arrivare in campo oggi con la certezza di avere i tre punti a portata di mano. Attenzione alle sorprese, però. I numeri della Fiorentina sono talmente brutti e negativi, che le leggi della statistica e la scaramanzia dettano prudenza. Con tutte queste sconfitte sulle spalle i Viola, prima o poi, dovranno tornare a vincere. Solo, si augurano i milanisti, non a San Siro.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.