Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
L'angolo di Franco Rossi 21 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

 Piagnistei, retorica e luoghi comuni a danno del Milan

 Si può perdere contro una squadra più forte senza abbandonarsi alle lamentele sull’arbitro. Il migliore è stato nocerino, nullo Robinho, il solito Ibra da Champions e Boateng confusionario. Grave il caso Pato che sembra “imbarbarito”. Futuro grigio per il paese dove si comprano le retrocessioni

di Franco Rossi

(gentilmente concessa da francorossi.com)

  Cari nemici e amici, quante balle e quanti luoghi comuni sulla sconfitta del Milan a Barcellona. Parlare di arbitri dopo una partita del genere è solo patetico, come patetico è dire che una squadra esce a testa alta: che significa? L’arbitro al Campo Nou ha assegnato due rigori che c’erano e ne ha negato un terzo al Barcellona che sarebbe costato il rosso a Nesta già ammonito. Il Barcellona ha vinto perché più forte nei singoli, più organizzato nel gioco e più bravo nel gestire la partita. In base al gioco il risultato è persino bugiardo e qualcuno dovrà pur spiegare perché è stato mandato in campo Pato in condizioni penose. Pato è sembrato “imbarbarito”. Il Milan ha fatto quel che poteva, come all’andata: poca cosa. Nel calcio vince anche la squadra più forte e così è stato martedì sera a Barcellona. Va bene il tentativo di ingraziarsi lettori e telespettatori, ma sostenere che il Milan è stato danneggiato dall’arbitro, quando all’andata furono negati due rigori al Barcellona, è un cosa puerile che non fa certamente onore alla critica, critica che spesso perde il senso della realtà.

Il Barcellona ha esagerato, come al solito nei ghirigori e nel palleggio prolungato, ma è riuscito a creare tante palle gol e se non è finita in goleada è per i troppi errori dei catalani, errori dovuti a presunzione non a broccaggine. La difesa del Milan non ha retto molto bene anche perché non è stata quasi mai protetta dal centrocampo. In attacco il solito Ibra delle partite europee, nullo Robinho, confusionario Boateng. Ha giocato bene Nocerino e questo la dice lunga sulla forza del Milan a livello internazionale. Negli ultimi anni il Milan è stato eliminato dall’Arsenal (la seconda volta no, ma gli inglesi ci sono andati vicinissimi) dal Manchester United e dal Tottenham. Tutte squadre superiori al Milan, che non deve rimproverarsi niente: contro i più forti si può perdere senza abbandonarsi a piagnistei infiniti che servono solo a danneggiarne l’immagine a livello internazionale. L’Italia perde così anche l’ultima squadra che era rimasta nelle coppe europee con il futuro che non lascia speranze visto che già dalla prossima stagione le inglesi sicuramente torneranno a far meglio. Ma il calcio dove si vendono e comprano le retrocessioni, è questo. Purtroppo….


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.