Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
basket
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il Muro di Milano fa piangere il Maccabi

Preziosa vittoria dell’EA7 Olimpia che supera i vicecampioni d’Europa all’esordio in Eurolega

Non c’è due senza tre. Dopo Bennett Cantù e Montepaschi Siena anche l’EA7 Emporio Armani Milano brinda l’esordio in Eurolega con una vittoria tutte bollicine contro il Maccabi Tel Aviv. E’ finita 89-8 per le ‘scarpette rosse’, ma non è stata una partita facile, come racconta Sergio Scariolo, che nonostante stia coi piedi ben ancorati a terra sottolinea l’approccio mentale dei suoi: ‘ Abbiano iniziato e finito bene, ci sono stati dei momenti in cui abbiamo sofferto, ma mi è piaciuta l’aggressività della squadra, il modo in cui è andata ad attaccare il ferro. Non importa se gli schemi non sono stati ancora metabolizzati, l’importante è stato l’atteggiamento giusto dei ragazzi. Ora – ricorda il coach dell’Olimpia – non bisogna che, siccome abbiamo vinto con i vicecampioni d’Europa, ora lo siamo anche noi, perché gli alti e bassi ci saranno ancora per un po’ di tempo’. Un plauso particolare va a Mason Rocca, autore di una prestazione da vero capitano: ‘E’ stato molto bravo – attacca Scariolo -. La sua determinazione, il suo cuore, la sua aggressività sono stati importanti e in certi momenti della gara anche contagiosi’. Si torna sulla partita di Pesaro, ma il tecnico biancorosso sgombra il campo degli equivoci: ‘E’ stato un match in cui la squadra ha palesato delle difficoltà, che vista la situazione è normale. C’è tempo per recuperare. In Eurolega, viste le squadre del nostro girone, l’importante era vincere. Sicuramente farlo in casa è importante’. A chi gli fa notare che in tribuna l’allenatore del Milan Massimiliano Allegri l’ha applaudito, il coach bresciano risponde: ‘Grazie, è un tecnico che stimo molto, ora aspetto i complimenti da Ranieri…’  

Non è contento della partita il tecnico degli israeliani, David Blatt, il quale sottolinea che ‘in una giornata in cui si sono subiti 89 punti, sono stati fatti 9 assist, è già una grande aver realizzato 82 punti. Non abbiamo preso rimbalzi, abbiamo perso troppe palle…’. Si legge sul suo volto la delusione per la prestazione di Jordan Farmar, stella dei Los Angeles Lakers: ‘Non stava bene – spiega il tecnico di Louisville -, ma quello che deve imparare lui è il metro arbitrale europeo, che è nettamente diverso da quello della Nba’. Il resto della partita ha evidenziato i progressi di Milano che, nonostante l’assenza di Mancinelli (lasciato a riposo per curarsi dai postumi di una sindrome influenzale), è riuscita a giocare con intensità in difesa, che ha costretto gli avversari a sbagliare tantissimo al tiro dalla distanza. Ottima la prestazione dell’ex senese Malik Hairston, autore di 25 punti con 9/13 al tiro (2/4 da tre), di Gallinari, 23 punti e 7 rimbalzi, ma soprattutto di Rocca che in neanche venti minuti ha messo insieme la bellezza di 10 punti e ben 7 rimbalzi arpionati. Dall’altra parte il migliore è stato Lior Eliyahu, protagonista di un 10/13 dal campo per 23 punti complessivi e addirittura 8 rimbalzi catturati. Ora si pensa alla Virtus Bologna (domenica al Forum alle 18.15) che, sfumata la possibilità di avere Kobe Bryant, ha deciso di aprire gli occhi e guardare la realtà. Sarà una sfida, comunque vada a finire, tra le più suggestive del nostro campionato. La storia del basket italiano ce lo ricorda.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.