Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Milan Atalanta "la partita" 25 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Allegri, sorprendici

Il Milan dovrà tirare fuori dal cilindro la sua miglior partita se vorrà intascarsi i tre punti in palio

di A.S. Bisceglia

Chi diceva che il Milan era cotto, adesso è servito. La squadra di Allegri, corre, segna e vince, tenendo il passo della Juve nell’interminabile braccio di ferro con l’undici di Conte. I rossoneri hanno fatto poker a Siena con una doppietta di Ibra e una rete furbesca di Fantantonio accompagnata dall’acuto di Nocerino. E le lunghezze di distacco dalla Vecchia Signora sono rimaste le medesime della vigilia dal momento che Vucinic e compagni, sulla stessa onda dei rossoneri, hanno calato quattro assi al Piola allo stordito Novara. Tre punti erano, tre sono rimasti. Oggi, calendario alla mano, la situazione alle 16,45 potrebbe essere analoga dal momento che i Campioni d’Italia al Meazza ospitano un’Atalanta gasata, ma già salva, e i torinesi ricevono un Lecce ormai con un piede i B dopo la sconfitta di Via del Mare col Parma.

Occhio, comunque, ai bergamaschi di Colantuono perché, come detto, sono in stato di grazia ed euforici, non solo per aver centrato la salvezza matematica con tre turni di anticipo malgrado i sei punti di penalizzazione, ma per il fatto che domenica davanti al loro pubblico hanno cancellato la Fiorentina che tutto sommato arrivava dai due successi esterni con il Milan e la Roma e dal pareggio del Franchi con l’Inter. I viola, è vero, hanno fallito un calcio di rigore con Jovetic ma la partita l’ha fatta l’Atalanta che dal terreno Azzurri d’Italia è uscita fra gli applausi per la prestazione fornita con i toscani di Delio Rossi e il campionato ad alto livello disputato.

Insomma, analizzando la gara dei bergamaschi dell’altro giorno, il Milan dovrà tirare fuori dal cilindro la sua miglior partita se vorrà intascarsi i tre punti in palio, Allegri sa già come bloccare gli affondi di Denis ma non sarà facile perché l’ex udinese, palla al piede, è in grado di castigare qualsiasi difesa. Probabilmente, toccando ferro, stasera la situazione sarà la stessa per quanto concerne la classifica e a decidere il lungo braccio di ferro per lo scudetto, lo dicono tutti, sarà il derby di domenica con i cugini dell’Inter.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.