Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
L'Editoriale 26 2012
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

 

Derby agrodolce

di Beppe Vigani

  Il derby della Madonnina può avere il sapore amaro della sconfitta, ma è un sapore che vale la pena di provare. I rossoneri che potrebbero abdicare, di fronte a una Juventus sorprendente, alla quale va il merito di non aver avuto flessioni in tutto l’arco della stagione, i nerazzurri che, invece, si giocano l’ingresso in Champions League, ormai diventata un’impresa più che disperata, oltre che la supremazia di campanile. Giusto così. Non per simpatia, ma per un paio di considerazioni. I bianconeri non hanno mai perso e poi perché negli scontri diretti sono sempre stati i migliori. Si possono fare tutte le congetture del caso, ma la classifica, di solito, è la fotografia precisa di una stagione. Non valgono i maltolti subiti, il gol di Muntari è una litania che deve essere ripetuta davanti ai saccenti dello sport della pedata, agli arbitri, non certo alla Juventus. Nel corso di un campionato, episodi irregolari, dubbi, ingiustizie ve ne sono a iosa, non bisogna strumentalizzarli per forza, succede ogni tanto svegliarsi con la luna storta, ma non bisogna esagerare. Michel de Montaigne amava recitare che “le stesse leggi della giustizia non possono sussistere senza una certa mescolanza d'ingiustizia”. Lo storico e filosofo francese sosteneva anche che “Niente opprime uno stato come l'innovazione; il mutamentosoltanto forma all'ingiustizia e alla tirannide” ovvero, che lo status quo può in qualche modo rivelarsi anche la situazione migliore. Per dirla tutta che rimanga tutto come prima, senza tecnologia per non svegliare le menti troppo affaticate degli scienziati della Fifa e dell’Uefa. Non ho stima per i governatori del calcio, che fanno finta di spiegare quello che loro che non hanno capito. Applausi alla Juventus se vincerà questo scudetto, onore delle armi al Milan, se lo perderà, che fino alla fine proverà a non sentirsi sconfitto. Pollice verso a Marcello Nicchi capo dell’Aia (Associazioni Arbitri Italiani), che come sempre perde occasione per stare zitto. Ha dato del noioso ad Allegri, che ancora oggi si lamenta del gol annullato a Muntari. Ognuno la vede alla sua maniera, ci mancherebbe, ma colui il quale comanda la categoria che ha permesso tale scempio farebbe bene ad andare dietro la lavagna col cappello d’asino. Tengo da qualche parte della mia casa una frase di Marco Tullio Cicerone, che nel suo “De Officis” osserva: Sommo diritto, somma ingiustizia”. Censura su questi personaggi che difendono l’indifendibile senza fare una critica costruttiva nei propri confronti. Basta! Il carrozzone deve andare avanti, ma quel pizzico di dignità difendiamola. Questa stracittadina, alla fine, servirà più al Milan, che dopo il pareggio della Juventus a Lecce, sembra o all’Inter, presa a sberle a Parma, che sogna di entrare in Champions dalla porta di servizio? Comunque vada, sarà un derby degli sconfitti o dei delusi perché chi lo perderà lascerà qualcosa d’importante per strada, cosa che non ci capitava di vedere da un po’ di anni a questa parte. Si comincia ad avere paura vedere che la Vecchia Signora è tornata. Non è per niente bello vedere Pirlo con lo scudetto in salsa bianconera. No, qualcosa è andato storto. Disinfettiamoci le ferite e guardiamo avanti. Caso mai lo scudetto fosse bianconero. Magari ci fa bene.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.