Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Inter Siena "L'angolo di F.Rossi" 32 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Juventus: bis in Campionato e brillante in Europa

Milan: rischia di sprofondare come l’Italia

 Cari nemici e amici,

Berlusconi qualche anno fa, quando il Milan era primo al Mondo, disse che avrebbe portato l’Italia allo stesso livello. Adesso, purtroppo per i tifosi rossoneri, sta trascinando il Milan al livello dell’Italia, intesa come Nazione e non come Nazionale. E’ la conferma della profonda crisi del Milan la vera notizia che viene fuori dalla terza giornata di campionato e non solo. Contro l’Arderlecht il Milan non ha vinto, l’esonero di  Allegri non sembra più così fantasioso: Berlusconi vuole restare in Europa almeno fino alle prossime elezioni. Le prime partite di Champions hanno dimostrato quanto siano vere le parole di Platini in merito al fair play finanziario. I soldi spesi da chi li ha, questo vorrebbe la Uefa, nobilitano lo spettacolo. Senza i soldi spesi dal Real, City e PSG quando mai i telespettatori di tutta Europa avrebbero potuto vivere le emozioni vissute. I venticinque minuti finali di Real Madrid.City sono da archiviare come ciò che di più bello si può vedere su un campo di calcio. I novanta minuti di Milan-Anderlecht, invece, come i più brutti per eccellenza. Il Real ha dato prova di carattere straordinario, reso possibile grazie ai milioni spesi. Stesso discorso dicasi per il City, che ha avuto diverse volte la possibilità di passare in vantaggio di due gol, sia sull’1-0 che sul 2-1, e per il PSG.  A Madrid il pubblico del Real ha osannato David Silva, quando è uscito dal campo, con un applauso interminabile. Da noi quando mai avverrà una cosa del genere, quando mai si applaudirà un avversario? San Siro, tutta, ha fischiato il Milan. La posizione di Allegri è sempre più traballante e se l’esonero non è ancora arrivato è solo colpa dei soldi (la liquidazione) e del nome (quello del sostituto). Nel prossimo turno il Milan si gioca tutto. Berlusconi, che vuole arrivare alle elezioni con il Milan in Europa, non perdonerà altri passi falsi. Assieme alle due figlie vorrebbe far fuori anche Galliani, ma questo è impossibile, l’Amministratore Delegato è intoccabile, anzi, molto di più. Torniamo, solo per un attimo, al campionato. Il rigore fischiato alla Juve c’era e da Genova è venuta fuori una verità che in pochi si aspettavano; il turn over è pericolosissimo. Quando Conte ha rimesso la squadra titolare, per il Genoa non c’è stato più nulla da fare. Se non pensa troppo alla Champions, la Juventus farà il bis in campionato: in caso contrario sarà più difficile nonostante abbia la squadra migliore. In Champions il Milan si gioca tutto, la Juve (eventualmente) solo lo scudetto. Giocare in casa della squadra detentrice della Champions e pareggiare, rimontando due gol, non è cosa da poco. La Juventus ha superato brillantemente il primo esame Champions con un Chelsea che ha pensato più a non far giocare che a giocare. Meglio di così non poteva iniziare la sua avventura europea. I due gol di Oscar sembravano il preludio di una sconfitta certa e invece i bianconeri, mostrando uno straordinario carattere, ha ribaltato il risultato. Il punto conquistato a Londra è un ottimo viatico per la qualificazione agli ottavi. Torniamo ancora in casa nostra. Bene la Fiorentina che ha in Jovetic il miglior giocatore dell’intero calcio italiano, a parte Totti e Pirlo che dalla loro parte hanno l’handicap dell’età. Peccato che Jovetic andrà via a fine stagione. La Fiorentina potrebbe lottare con l’Inter per il terzo posto, visto che l’antiJuve al momento sembra più il Napoli della Lazio. Stramaccioni sembra un predestinato, essendo capace e fortunato, si capisce che arriva dalle giovanili. Sta cambiando l’Inter, quell’Inter che, rispetto all’anno scorso quando perdeva due volte su due con una squadra inferiore (come il Novara), sembra maturata. Adesso le partite con le cosiddette piccole, tipo Pescara e Torino, le vince. Il Milan per lo scudetto non conta, mentre il Napoli, l’Inter e la Fiorentina potrebbero avvantaggiarsi dal fatto di non giocare la Champions. Ma la Juve, almeno per ora, pare proprio la più forte. In Spagna il Barcellona sembra già aver fatto fuori il Real: otto punti di vantaggio in un campionato a due sembrano proprio un margine incolmabile. Al Real Madrid resta la Champions. Mourinho è stato ingaggiato per la Champions, non certo per la Liga. Un inizio così disastroso, quattro punti in quattro partite, il Real l’ha avuto nella stagione 2001-2002, proprio quando vinse l’ultima Champions, quella dello straordinario gol di Zidane all’Hampden Park. In Inghilterra invece procede tutto normale, anche il nuovo contratto che David Silva sta per firmare con il City a 250.000 sterline a settimana.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.