Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
L'intervista 33 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Ielpo non vede un progetto

L’ex portiere di Milan e Cagliari vede la panchina di Allegri fortemente a rischio

di Emanuele Tramacere

 Il recente passato ha riservato molti cambi di maglia fra le due formazioni di Milan e Cagliari. Da Albertosi a Virdis, passando per Alessandro Matri e lo stesso Massimiliano Allegri, molti operazioni di mercato hanno portato con successo ad arricchire sia la rosa dei rossoneri che quella dei cagliaritani. Mario Ielpo, avvocato e opinionista, dopo 18 anni di carriera passati saltando da un palo all’altro come ultimo baluardo delle difese di Lazio, Cagliari, Milan e Genoa è un ex di lusso della partita. In una situazione a dir poco complicata per quello che riguarda sia il Milan che il Cagliari, Ielpo , grande esperto di entrambe le realtà, ha fatto il punto sul particolare momento dell’intero ambiente rossonero e sulla complicate gestione del “caso” Cagliari-Roma.

Lei ha vissuto uno dei periodi più floridi della recente storia del Milan. Che differenze nel Milan di oggi rispetto a quello di allora?

Non c’è proprio paragone. E’ cambiato praticamente tutto. Allora arrivare al Milan era il sogno di chiunque. Eravamo una squadra imbattibile che dava la sensazione di poter battere chiunque si trovasse davanti. Anche nelle annate “di flessione” c’era sempre la possibilità di arrivare a lottare per vincere fino alla fine. Oggi tutte queste sensazioni non si percepiscono più.

Che cosa ha portato a questo cambiamento?

Il cambiamento è dovuto al fatto che è cambiato il mondo del calcio italiano. Il Milan ha sempre avuto giocatori di primissimo piano; quest’anno ha scelto di privarsene senza avere alle spalle un progetto che consentisse di sopperire alla mancanza di quei campioni.

Quanto rischia Allegri nella sfida contro la sua ex squadra?

Secondo me Allegri rischia a prescindere dalla partita con il Cagliari. I risultati, come sempre, dicono tutto, ma bisogna anche vedere come arrivano. Allegri potrebbe preservare la panchina vincendo col Cagliari ma se dovesse arrivare una vittoria senza una svolta sul campo i problemi si ripresenterebbero la partita successiva.

Cagliari che arriverà a San Siro “riposato” per la partita non giocata contro la Roma. Che idea si è fatto della vicenda?

Sulla decisione del prefetto non spetta a me giudicare. Possiamo dire, però che il Cagliari dovrebbe mettersi nella posizione di evitare questo genere di atti estremi. La decisione di Cellino sembra un atto di forza contro qualcuno, ma resta un gesto che sportivamente non si può tollerare.

Il Cagliari arriverà con una partita in meno e con tanta rabbia in più. Quanto potrà dare fastidio al Milan e come proseguirà il resto del campionato?

Non so se arriveranno incattiviti dalle decisioni della giustizia sportiva, sicuramente saranno più freschi per la partita giocata e questo potrà dare molto fastidio ai rossoneri. Il Cagliari, come sempre è una squadra che è quasi ingiudicabile a questo punto della stagione. Per capire quanto varrà realmente bisognerà attendere l’evolversi della stagione, perché con la grinta dei tifosi sardi questa squadra ha sempre saputo sfoderare prestazioni importanti anche in momenti di vera difficoltà.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.