Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
La partita -Milan Parma-
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

La parola alla difesa

 

Il reparto arretrato preoccupa Allegri. Davanti diventa fondamentale Boateng

 

di A.S. Bisceglia

Il match tra Milan e Parma è importante per due motivi: i rossoneri dovranno dimostrare di aver allontanato il mal di pancia in difesa, che senza Thiago Silva è penetrabile come il burro e gli emiliani proveranno a cancellare la prova contro l’Atalanta, a dire il vero diretta molto male da Brighi (che, senza negare il merito agli orobici, li ha danneggiati davvero molto).

Allegri, nonostante non abbia sconfessato le scelte nel match contro il Lecce, modificherà l’assetto a centrocampo. Nocerino e Ambrosini sono due combattenti, ma in quanto a velocità, propulsione e leggerezza nel destreggiarsi col pallone siamo lontani. I movimenti non sono repentini come quelli di Boateng e non hanno la freschezza pedatoria di Aquilani, sicuramente più sollecito nelle ripartenze. È previsto l’inserimento dell’ex juventino, che darà supporto alle sortite di Boateng, vero apriscatole delle difese avversarie. Dall’altra parte risulta difficile pensare che Floccari e Giovinco possano dare una chiave di volta al match, se i difensori dei campioni d’Italia faranno appieno il loro dovere. Una cosa è da sottolineare: la squadra di Allegri è la quintultima difesa del campionato, quasi un destino visto il cognome del mister. Non vinceranno il campionato curando gli avversari come domenica. Da valutare la freschezza della squadra: il Milan è un diesel, inizia piano, finisce forte, ma non è sempre festa come nel Salento. Crediamo che con qualsiasi altra squadra non sarebbe finita così. La prova ne è che Di Francesco, allenatore dei pugliesi, ha le ore contate. Un’altra sconfitta e prende la via del Golgota. Quindi, tornando a noi, diventa vitale la presenza di Boateng a ridosso delle punte Ibra-Cassano con un centrocampista che verticalizza come Aquilani. Andare subito in gol con il Parma significherebbe aspettare l’avversario per cuocerlo a fuoco lento e trafiggerlo in contropiede. Non è questione di modulo, bensì di approccio. Quello che è mancato a Lecce. Da verificare le condizioni di Thiago Silva e un eventuale inserimento sulla fascia di Taiwo.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.