Banner
Banner

Seguici su

 

facebook_32 twitter_32 myspace_32

Chat-stadio5-Online

  • Nessun utente on line

Partners

Banner
Mauro Bellugi "L'intervista" 37 2012
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Milito sarà decisivo, ma occhio alla sosta!

Ranocchia e Juan Jesus stanno convincendo. Stramaccioni ha fatto sua la squadra

di Emanuele Tramacere

 Mauro Bellugi è stato un grande calciatore italiano di ruolo difensore, 32 presenze in nazionale con cui vanta l’esperienza del mondiale 1978, ed un grande stopper di Inter e Bologna negli anni 70 in cui ha vinto uno scudetto (1970/71 con i nerazzurri) e una coppa Italia (1973/74 con i rossoblù). Bellugi, grande opinionista e volto noto delle principali emittenti tv locali e non solo, ha ancora a cuore le sorti della squadra nerazzurra che, da dietro il bancone di “Diretta Stadio”, difende a spada tratta analizzandone, con occhio critico, anche i lati negativi e le possibili debolezze.

Finalmente riprende il campionato dopo la sosta, come si approcciano Inter e Catania alla partita?

Una sosta, quando c’è un momento positivo, non sempre è favorevole. L’Inter aveva trovato una bella continuità di rendimento e Stramaccioni avrà dovuto fare un bel lavoro sul campo per mantenere alta l’attenzione della squadra. Il Catania è una squadra tosta che non va sottovalutata altrimenti, soprattutto in casa, si rischiano le imbarcate.

Si è parlato molto di scudetto in casa nerazzurra. E’ solo euforia post-derby?

Vincere un derby, chiaramente dà sempre molta carica alla squadra che porta a casa i tre punti. La Juventus, tuttavia, è al momento sicuramente più avanti dell’Inter. Se la situazione dovesse rimanere questa l’Inter dovrebbe crederci fino alla fine perché il calcio è strano, può succedere di tutto e non si sa mai quale delle squadre in lotta può inciampare lungo il percorso.

Il Catania ha già affrontato molte big ed è a 4 punti dall’Inter, fin dove può arrivare?

Loro sono una squadra ben strutturata. Soprattutto in casa riescono sempre a dare quel qualcosa in più che porta i tifosi a sognare. Negli ultimi anni è sempre stata una piacevole sorpresa e sono sicuro che raggiungerà una tranquilla salvezza, poi, come detto prima, potremo vedere cosa darà in più.

Stramaccioni ha parlato di Grand Canyon nel salto dalla primavera alla prima squadra…

Stramaccioni ha perfettamente ragione sia per quello che riguarda i giocatori che per gli allenatori. Io ho esordito a 19 anni e l’emozione di giocare con la maglia nerazzurra si faceva certamente sentire allora tanto quanto lo si sente adesso. Non è facile adattarsi in tempi brevissimi e solo chi ha gli attributi alla fine riesce a sfondare. Stramaccioni è stato sveglio, si è ambientato bene, sul campo ha fatto la sua “esperienza” e ora ha fatto completamente sua la squadra.

Da grande difensore, come giudica la difesa a 3? Ranocchia e Juan Jesus?

La difesa a 3 è stata una bella intuizione, ma bisogna vedere chi si ha davanti. L’Inter ha il problema dei “cali di attenzione”, migliorando quelli, il modulo non farà più la differenza. Ranocchia e Jesus? Molto bene Ranocchia, che ha nell’anticipo la sua qualità migliore, molto rara (anche se ogni tanto ne abusa) nei difensori moderni. Jesus mi ha colpito in positivo perché non mi era piaciuto con la nazionale olimpica brasiliana, ma sta ritagliandosi fortemente il suo spazio con la giusta personalità.

Chi deciderà la sfida contro il Catania?

Non si può non dire Milito. Il principe dovrà riscattarsi dall’errore nel derby e io sono sicuro che a fine campionato raggiungerà la sua quota gol stagionale, proprio per questo sono convinto che potrà fare bene fin da questa giornata contro il Catania.


 

Video

6

Per guardare tutti i video vai alla pagina Video

NEWS STADIO 5

Stadio5 online Stadio5 online         Da oggi potrete leggere Stadio5 anche onl... Read more
La strana coppia di STADIO5 “La Strana Coppia di Stadio5” Una trasmissione che in modo ironico e dissa... Read more


Pubblicita1

Banner

Pubblicita2

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

PARTITA IVA: 11622330154 Valid XHTML and CSS.